martedì 13 febbraio 2018

SANT'AGNESE DELLE SANT'AGNESI 2018

TORNA LA SUPERSANT'AGNESE!

Domenica 25 febbraio la Confraternita festeggerà la 16ª edizione Sant'Agnese delle Sant'Agnesi, a pranzo in Tornimparte, presso il locale "La Cascina per un sogno". Il costo del pranzo è di euro 32. La giornata sarà allietata da un gruppo musicale locale e da specialità offerta del comitato organizzatore. Si tratta di un appuntamento importante per Balla che te passa, che nel 2002 promosse la prima edizione dell'evento, mettendo sedute allo stesso tavolo congreghe che fino ad allora non avevano mai "parlato" in un'ottica di sistema. Da lì è nato il movimento agnesino che ha portato alla nascita del festival annuale "Il Pianeta maldicenza".

sabato 3 febbraio 2018

POLENTATA DI CARNEVALE 2018

DOPO 3 ANNI, CARNEVALE SENZA MASCHERE MA TRABOCCANTE POLENTA!
Una quantità industriale di polenta, bianca e rossa, corredata di spuntature e salsicce e smaltita a malapena grazie ai balli lisci e di gruppo, ha accompagnato la Confraternita all'ingrsso del periodo del Carnevale, evento tornato a essere celebrato dopo una pausa di ben 3 anni. La serata si è svolta presso l'Arcobaleno, accanto allo Chalet, tradizionale cenacolo agnesino, ceduto tra l'altro negli stessi giorni in "prestito" alla congrega Amici di Pianola, ma senza diritto di riscatto! Nessuno era in maschera, ma frizzi e lazzi carnascialeschi non sono mancati! Alla fine una mega foto di gruppo a cesellare l'evento. E per finire, frappe a tutto spiano!

lunedì 22 gennaio 2018

SANT'AGNESE 2018

PER IL VENTENNALE PRIORE ESORDIENTE E LIMA SORDA VETERANA GRAZIE AL “ROSATELLUM”
Un Priore eletto all’esordio, Gabriele Girella, e una Lima Sorda, invece, alla prima carica dopo due decenni, Diana Capannolo, nella ventesima Sant’Agnese della Confraternita Balla che te passa, attiva dal 1999 e ricevuta nei giorni scorsi in Municipio anche dal sindaco aquilano, Pierluigi Biondi, per celebrare il prestigioso traguardo.
Adottando il “Rosatellum 2.0”, le prime due cariche sono state elette con il sistema proporzionale mentre nel maggioritario come Zellusu Ennio Cipollino, alla sesta investitura, ha stracciato tutti, conquistando 27 voti su 30 ,e l’appassionata di social Laura Marrocchi ha battuto una folta concorrenza come ‘Occa aperta.
Completano il direttivo il Presidente Emerito, Umberto Pilolli, la Lavannara Emerita, Rita Ferella, sempre eletti dal 1999 al 2006, e la Mamma deji cazzi deji atri Emerita, Alberto Orsini, che ha ereditato il titolo dal padre Alessandro, giornalista e cultore della maldicenza. Segretario a vita è Enrico Barigelli. Al nuovo Priore Girella, il ritrattista della Confraternita, Claudio Ferroni, donerà un ritratto a olio su tela.
La conviviale si è svolta nel tradizionale cenacolo dello Chalet dell’Arcobaleno dell’oste Vittorio Nuvolone. Tutti i partecipanti hanno ricevuto il liquore “Venterbe” del mastro erborista della Confraternita, Gino Pelliccione, detto “Il Puppo”. Tante le “lencuate” ai presenti, oggetto di maldicenza per i loro misfatti nel 2017: Premio Trottola a Paola Chiodi, Premio Braccio di Ferro a Giampietro Foglietta, Premio Grandi traslochi all’erborista Pelliccione, Premio Chiacchiera anestetica a Rino De Vecchis, Premio Pittura erotica al ritrattista Ferroni, Premio L’ultimo dei Garibaldini nonché Oscar come Migliore attore smemorato al presidente Pilolli. Al termine della manifestazione, la famiglia Orsini ha donato alla Confraternita la propria collezione di artistici “Piatti del Buon Ricordo” in ceramica.

sabato 20 gennaio 2018

VIA AL VENTENNALE, LA CONFRATERNITA RICEVUTA DAL SINDACO

Comincia al Municipio di Palazzo Fibbioni la festa per il ventennale della Confraternita Balla che te passa dell’Aquila, attiva dal 1999 nell’organizzazione di eventi a partire da quello più identitario di Sant’Agnese, festa delle malelingue e della maldicenza.

E proprio in ottica agnesina, questa mattina il sindaco del capoluogo, Pierluigi Biondi, ha ricevuto il Presidente Emerito della Confraternita, Umberto Pilolli, e la Mamma deji c. deji atri Emerita, Alberto Orsini, che ereditato il titolo dal padre Alessandro.

Al primo cittadino è stata raccontata la propulsione che nacque, nel 2002, dalla prima Sant’Agnese delle Sant’Agnesi, organizzata da Balla che te passa, nel creare il dialogo tra congreghe storiche: un’unione che ha costituito il primo passo per il successivo Festival “Il Pianeta maldicenza”, la cui edizione 2018 è in corso in questi giorni.

Biondi ha ricevuto una t-shirt con il logo del ventennale di Balla che te passa che caratterizzerà il 2018, un fermacarte pure griffato e una pubblicazione che racconta le origini della Confraternita, nata come gruppo di amici dediti al ballo (di qui il nome) e che si è poi allargata fino a divenire una di quelle storiche della tradizione maldicente aquilana.

lunedì 27 febbraio 2017

SANT'AGNESE DELLE SANT'AGNESI 2017

ENTUSIAMANTE PARTECIPAZIONE ALLA SUPER SANT’AGNESE 2017 IL MOVIMENTO IN CONTINUA CRESCITA
Con un voto per acclamazione, Domenico Fusari, della Congrega degli Amici di Zeppetella di Tornimparte, si è aggiudicato ieri l’ambìta carica di “Superpresidente” nel corso della Sant’Agnese delle Sant’Agnesi 2017, l’ormai tradizionale manifestazione che, a un mese dalla “festa strana”, riunisce le Congreghe “storiche” aquilane legate al “culto” laico della patrona della maldicenza, appunto Sant’Agnese, che all’Aquila e solo all’Aquila si celebra il 21 gennaio.
La manifestazione, giunta alla quindicesima edizione dopo che nel 2002 venne lanciata l'idea dalla Confraternita Balla Che Te Passa, è stata magistralmente organizzata presso il ristorante “L’Osteria della Posta” a Poggio Picenze dell’oste Stefano Cardelli, dalla Congrega tutta in rosa delle Mejo Agnesine, la cui presidente, Maura Sergio, venne scelta lo scorso anno, e ha visto la partecipazione di: Confraternita Aquilana dei Devoti di Sant’Agnese, Club Devote di Sant’Agnese, Confraternita Balla Che Te Passa, Antica e Nobile Congregazione di Sant'Agnese, Congrega Bar Gran Sasso, Gruppo Amici Sant’Agnese Pianola, Congrega Sci-muniti, Congrega delle Ortiche, Congrega degli Amici di Zeppetella e, appunto, Congrega delle Mejo Agnesine.
 “Postulante”, quest'anno, la Congrega della Questura. L’evento ha segnato anche la fusione tra le Congreghe delle Ortiche e delle Mejo Agnesine che diventano, così, Le Mejo Ortiche Agnesine
L’evento, che ha visto un'entusiasmante partecipazione a testimonianza della crescita del Movimento Agnesino, è stato un vero e proprio show allietato dai ballerini di una scuola di ballo e dai Dj Luca Frascaria (Antica e Nobile Accademia di San’Agnese) e Edoardo Lunadei (Congrega della Cantina di Jemo ‘nnanzi).
Al nuovo Superpresidente, che ora avrà l’onore e l’onere di organizzare con la sua Congrega l'importante prossima edizione 2018 (la sedicesima), la presidente uscente ha passato lo “scettro”, ovvero una lingua in rame con inciso l'Albo d'oro della Sant'Agnese delle Sant'Agnesi mentre ai presidenti è andata una “pretola” “scettro” delle Lavannare.

L’ALBO D’ORO DELLA SANT’AGNESE DELLE SANT’AGNESI

2002 Congrega Balla che te passa 2003 Congrega Bar Gran Sasso 2004 Congrega Miseria e Nobiltà 2005 Congrega Giornalisti in lingua 2006 Club delle Devote 2007 Accademia culturale di Sant’Agnese 2008 Gruppo Amici di Sant’Agnese Pianola 2009 Congrega Balla che te passa 2010 (non si è tenuta) 2011 Congrega Balla che te passa 2012 Club delle Devote 2013 Antica e Nobile Congregazione di Sant’Agnese 2014 Congrega Sci-Muniti 2015 Congrega delle Ortiche 2016 Congrega Balla che te passa 2017 Congrega Le Mejo Agnesine 2018 Amici di Zeppetella

domenica 22 gennaio 2017

SANT'AGNESE 2017

19ª EDIZIONE PER LA CONFRATERNITA “BALLA CHE TE PASSA”;
VINCE L’USATO SICURO, RICORSO ALLA CORTE COSTITUZIONALE PER “IL GIUDA”

“Usato sicuro” alla Confraternita Balla che te passa. Nella sua 19ª Sant’Agnese, è stato infatti eletto Duilio Tazzi come annuale priore, dopo le votazioni nel tradizionale cenacolo dell’Arcobaleno di Vittorio Nuvolone: una “soluzione interna” che corona una lunga
scalata che lo aveva visto già eletto Zellusu 2008 e Lima Sorda 2014, mancando il traguardo del priorato d’un soffio nel 2016.

Per il resto del “rimpasto della Giunta”, invece, la nuova Lima Sorda è Gino Pelliccione, ex Priore. Ju Zellusu è il confermatissimo Rino De Vecchis (quarta volta in 7 anni). La ‘Occa aperta, infine, è Concetta Giusti, che si riprende il titolo dopo due anni e arriva a tre elezioni in quel ruolo.

Completano il direttivo Balla che te passa il Presidente Emerito, Umberto Pilolli, la Lavannara Emerita, Rita Ferella, sempre eletti dal 1999 al 2006, e la Mamma deji cazzi deji atri Emerita, Alberto Orsini, che ha ereditato il titolo dal padre Alessandro, giornalista e cultore della maldicenza. Segretario a vita è Enrico Barigelli.

Nel corso della serata sono stati distribuiti ai partecipanti il liquore “Rut(t)ino”, infuso a base di ruta del mastro erborista della Confraternita Gino Pelliccione, detto il Puppo. Gli eletti sono stati omaggiati con un cesto di prodotti tipici mentre al nuovo Priore Tazzi il ritrattista della Confraternita, Claudio Ferroni, donerà un ritratto a olio su tela.

La Lima Sorda Pelliccione ha promosso la votazione arbitraria di una quinta carica, “il Giuda”, ma dopo un rapido ricorso a Palazzo della Consulta, la sua istanza è stata giudicata inammissibile dalla Corte Costituzionale e il titolo di Giuda assegnato, d’ufficio, proprio al mastro erborista.

Tra i premi speciali assegnati nella serata, condita da numerose “lencuate” verso i presenti, il premio “L’Aquila col chiodo o al chiodo?” proprio al neo Priore Tazzi, il premio “L’Aquila che assume” ai coniugi Barigelli e il premio “L’Aquila che risolve” a Nadia Lemme.